Accogliere famiglie con bambini disabili in contesti migratori. Scenari inclusivi a Bologna

  • Emanuela Bini Ministero della Pubblica Istruzione

Resumo

Il numero crescente di famiglie migranti con minori disabili invita a riflettere sul tema dell’accoglienza e delle politiche sociali. Come evidenziato dalla ricerca “Alunni con disabilità, figli di migranti” condotta a Bologna, risulta necessario che i servizi alla persona e le istituzioni scolastiche – Enti che collaborano nella presa in carico del minore disabile - rinnovino le pratiche di accoglienza e di accompagnamento delle famiglie e dei minori disabili per rispondere in maniera adeguata ai bisogni emergenti. Considerato il numero esiguo di studi sul tema e la mancanza di linee guida ministeriali per definire interventi incentrati sulla “doppia diversità”, le buone prassi individuate dalla ricerca assumono un valore paradigmatico e forniscono utili indicazioni estendibili anche ad altri luoghi.

Biografia do Autor

Emanuela Bini, Ministero della Pubblica Istruzione

Ho conseguito la Laurea in Scienze della Formazione Primaria presso l’Università degli Studi di Bologna nel 2012, conseguendo anche la specializzazione come insegnante di sostegno per alunni disabili. Nella mia Tesi in Pedagogia Speciale dal titolo "Disabilità, appartenenza culturale, contesti migratori. Approcci educativi e didattici" ho affrontato i temi dell’accoglienza e dell’integrazione delle famiglie migranti con bambini disabili analizzando il ruolo delle istituzioni socio-sanitarie e scolastiche nella tutela del diritto alla salute e all’istruzione. I miei principali ambiti di ricerca riguardano l’integrazione scolastica degli alunni disabili e l’educazione interculturale. Attualmente sono insegnante presso il Ministero della Pubblica Istruzione a Bologna, Italia.

Publicado
2018-05-15