A- A A+

Haiti-Santo Domingo: appello al dialogo dei vescovi dominicani

Tre vescovi dominicani hanno chiesto espressamente alle autorità di Santo Domingo e di Haiti di ripristinare i legami armoniosi, sociali e commerciali, tra i due Paesi. Secondo quanto riferisce l'agenzia Fides da fonti locali, i vescovi si sono espressi sabato scorso, dopo una settimana contrassegnata da tensioni politiche ed economiche fra i due Paesi. Dalle ultime informazioni si apprende che il governo dominicano ha presentato una denuncia all’Omc (Organizzazione Mondiale del Commercio) contro Haiti, dopo le ultime restrizioni imposte da questo Paese alle importazioni da Santo Domingo. Infatti Haiti ha vietato l'importazione di 23 prodotti dominicani, rompendo così l’accordo di libero commercio siglato nel 2014.

La tensione è iniziata con il Piano dominicano per gli stranieri senza documenti
Il valore economico dell’esportazione di tali prodotti è pari a circa 500 milioni di dollari l'anno, cifra che danneggia in modo sensibile il commercio dominicano. Inoltre i militari e i finanzieri haitiani confiscano alla frontiera tutta la merce non in regola, creando proteste fra la popolazione. La tensione tra i due Paesi del resto è alta da quando il governo dominicano ha varato il Piano Nazionale per la regolarizzazione degli stranieri senza documenti presenti nel Paese, che prevede il rimpatrio forzato degli haitiani anche di seconda generazione.

C'è chi vuole portare allo scontro dominicani e haitiani per scopi politici
Sabato scorso mons. Fausto Ramón Mejía Vallejo, vescovo di San Francisco de Macoris, mons. Freddy Antonio de Jesús Bretón Martínez, arcivescovo di Santiago de los Caballeros e mons. José Dolores Grullón Estrella, vescovo di San Juan de la Maguana, hanno fatto appello alle autorità dello Stato perché accolgano gli immigrati, rispondendo alla chiamata di Papa Francesco. Mons. Mejia ha sottolineato che l'accoglienza deve iniziare nella Repubblica Dominicana abbassando i livelli di violenza, perché ci sono dominicani che uccidono altri dominicani, ed è urgente investire di più nell'istruzione pubblica. Mons. Grullon Stella ha denunciato che nella società esistono gruppi che "seminano zizzania" per portare allo scontro dominicani e haitiani, per scopi politici. (C.E.)
Fonte: http://it.radiovaticana.va/news/2015/10/06/haiti-santo_domingo_appello_al_dialogo_vescovi_dominicani/1177118 09.10.2015

COMPARTILHE
NOTÍCIAS

Migranti, il rapporto Oim: 3072 morti nel Mediterraneo dall'inizio dell'anno

COMPARTILHE

Secondo i dati illustrati a Ginevra dall'Organizzazione internazionale per le migrazioni, l'Europa è la destinazione più pericolosa

Leia mais...

I leader Ue: "Così bloccheremo i flussi nel Mediterraneo centrale"

COMPARTILHE

Sostegno alla guardia costiera e di frontiera libica, cooperazione sull'immigrazione con i fondi per lo sviluppo dell'Africa, rimpatri. La dichiarazione dei capi di Stato e di governo riuniti a La Valletta

Leia mais...
BIBLIOTECA

biblioteca

O CSEM possui uma biblioteca especializada em migrações abrangendo em seu acervo aproximadamente 3 mil livros, periódicos e revistas científicas de vários países. 

Para consultar nossa biblioteca online visite o site da biblioteca e pesquise em nosso acervo.Horário de funcionamento: segunda a sexta-feira, das 9h às 17h


Centro Scalabriniano de Estudos Migratórios - CSEM
SRTV/N Edificio Brasília Radio Center
Conj. P - Qd. 702 - Sobrelojas 01/02
CEP: 70719-900 - Brasília - DF / Brasil
Tel/Fax: +55 (61) 3327 0669
O endereço de e-mail address está sendo protegido de spambots. Você precisa ativar o JavaScript enabled para vê-lo.

twitter   facebook